CS n.10 de4l 1/7/2015

A seguito delle recenti dichiarazioni di alcuni esponenti politici locali, riprese dalla stampa, che ventilavano l’ipotesi di un teatro di distretto, con “esperimenti” già in atto verso il teatro Astoria di Fiorano Modenese, il Comitato Salviamo il Teatro Carani esprime la propria contrarietà all’ipotesi di un teatro di comprensorio che superi definitivamente il teatro a Sassuolo, congelando – di fatto – la riapertura del Teatro Carani, finalità unica con la quale è nato il nostro comitato.

Siamo fiduciosi che, coerentemente con quanto dichiarato dal Sindaco Pistoni, l’obiettivo unico, al netto di altre dichiarazioni provenienti dal mondo politico locale (Politeama, teatro di Distretto, teatro tenda, etc…), dell’Amministrazione Comunale sia quello di riaprire il Teatro Carani e in attesa di un prossimo incontro chiediamo se ci sono stati ripensamenti da parte del Sindaco o dell’Assessore competente, di fare chiarezza su un’ipotesi, il teatro di distretto, che ci auguriamo venga subito accantonata. Il comitato Salviamo il Teatro Carani è nato e resta impegnato unicamente per la riapertura del Teatro Carani.

Comitato Salviamo il Teatro Carani