CS N.9 DEL 26/06/2015

In un ambiente rilassato e informale si è svolta l’ultima riunione del comitato Salviamo il Teatro Carani. Molti i presenti, tanti gli interventi e le idee. Il comitato ha deciso di chiedere un ulteriore incontro con la giunta di Sassuolo al fine di chiarire ufficialmente riguardo al mantenimento delle somme storicamente destinate all’affitto ed alla gestione del Teatro Carani, richiesta già effettuata e alla quale ancora non abbiamo avuto risposta. Si ritiene infatti necessario capire in che termini questa cifra resterà disponibile, al fine di poter intraprendere nuove strade e strategie per restituire alla città di Sassuolo, nel minor tempo possibile, il teatro cittadino.

CS 8 DEL 18/06/2015.

Nella mattinata di oggi, giovedì 18 Giugno,una parte del cornicione del Teatro Carani adiacente a Viale XX Settembre si è staccato dallo stabile, cadendo sul marciapiede. Al momento non si registrano danni a cose o persone. Siamo in attesa di ulteriori notizie in merito.

Il Comitato esprime tutta la sua preoccupazione e si augura di ricevere presto risposte in merito atte a trovare al più presto una soluzione per il ripristino del Teatro Carani.

 

 

CS n.7 del 12/06/2015

In attesa del prossimo evento di sensibilizzazione che si terrà giovedì 25 Giugno al Rivellino di Sassuolo, il comitato Salviamo il Teatro Carani torna a farsi sentire con un duplice invito uno rivolto al Comune di Sassuolo e l’altro alla proprietà del Teatro Carani : “Dopo otto mesi di chiusura del Teatro e la reciproca buona volontà a riaprire la struttura, che abbiamo registrato nei nostri incontri sia con l’avvocato Fregni, in rappresentanza della società, sia col Sindaco Pistoni, siamo convinti che occorra fare un passo avanti per evitare che le buone intenzioni restino tali senza trasformarsi in atti concreti” afferma Angela Ottani, Presidente del Comitato, che aggiunge “Invitiamo come gruppo di cittadini che da subito si sono messi in moto ed impegnati affinché la nostra città non restasse senza teatro e soprattutto affinché le saracinesche del Carani tornassero ad alzarsi, sia l’Amministrazione che la famiglia Carani ad un momento di confronto per trovare assieme le soluzioni migliori per raggiungere l’obiettivo.” Il Comitato resta disponibile a definire i dettagli organizzativi di tale incontro.